delete

Atlantech startup

Atlantech startup

Lieviti biotech e costruzioni a vite. Piccole start up contro il declino

CORRIERE INNOVAZIONE 27/02/2013

Poche srl innovative nei nuovi elenchi, eccone alcune. Ad oggi le aziende che sfruttano quest'occasione sono soltanto 74 in tutt'Italia, di cui 12 in Veneto

Ricerca e innovazione sono le parole d'ordine che guidano le aziende che vogliono vincere la sfida anti-declino: quelle che vogliono creare lavoro in Italia e puntare a conquistare il mondo. Per rafforzare lo sviluppo di queste imprese, il ministro uscente Corrado Passera aveva scritto un'apposita legge (il decreto crescita 2.0, licenziato il 19 dicembre dell'anno scorso) che istituiva una serie di sgravi fiscali e vantaggi per le startup innovative. La crisi, però, sembra più forte degli incentivi: ad oggi le aziende che sfruttano quest'occasione sono soltanto 74 in tutt'Italia, di cui 12 in Veneto e 5 a Verona. In termini assoluti sono pochissime: non è da qui che può venire quella crescita capace di assorbire l'aumento dei disoccupati.

Volendo però vedere il bicchiere mezzo pieno, bisogna riconoscere che nessun'altra provincia veneta sta facendo meglio di quella scaligera. Al di là del giudizio sull'efficacia del decreto, è interessante vedere di cosa si occupano queste startup, per capire quali idee sono capaci oggi di catalizzare intelligenze e investitori. Atlantech srl è un'azienda che lavora in partnership con due Università (il dipartimento di Scienze Economiche dell'Ateneo di Verona e quello di Ingegneria strutturale del Politecnico di Milano) e riunisce un gruppo di professionisti esperti nel campo delle costruzioni su vite. «Noi siamo nati un anno e mezzo fa - spiega Maikol Furlani, presidente della società - grazie alle competenze maturate da un nostro tecnico nel campo delle fondazioni a vite. Visto che utilizzavamo quel metodo per costruire delle strutture, io ho pensato che sarebbe stato interessante estendere la pratica anche all'ambito dell'illuminazione». Atlantech ha così partecipato ad alcune competizioni come Start Cup Veneto 2012 ed ora è impegnata nell'Intel Business ChallEnge 2013.

«Studiando il progetto - prosegue Furlani - siamo arrivati a realizzare prototipi finali molto interessanti e pronti per la commercializzazione. I vantaggi che il nostro sistema garantisce sono molteplici: potendo fare a meno di ricorrere al getto di calcestruzzo, chi utilizza le fondazioni a vite risparmia sui costi, riduce i tempi di cantiere e aumenta notevolmente gli standard di sicurezza. Un imprenditore ha deciso di sostenerci come partner di venture capital attraverso il fondo Diamant Holding srl, ed ora puntiamo a diventare un vero e proprio spin-off universitario più che altro per accrescere la nostra visibilità». Chi non ha bisogno di diventare uno spin-off, perché lo è già, è invece la Microbion srl. «Il nostro obiettivo - spiega Fabio Fracchetti, uno dei soci fondatori, che lavora come ricercatore in Microbiologia degli alimenti all'Università di Verona - è di fornire servizi per il settore agroalimentare. In particolare identifichiamo i microrganismi utili oppure dannosi che intervengono nel processo produttivo».

La Microbion studia perciò i lieviti per uso enologico, per prodotti da forno, per birrifici: «Il nostro settore è a cavallo tra alimentare e farmaceutica e si chiama perciò nutraceutica. Al prossimo Vinitaly presenteremo un progetto sulla selezione dei lieviti, condotto assieme alla Masi Agricola, e di recente ci stiamo sviluppando anche nell'ambito della bioinformatica». Altra spin-off universitaria è Personal Genomics srl, un'azienda che mira a fornire al mercato prodotti, servizi e soluzioni con contenuto tecnologico altamente innovativo in campo biotecnologico, e che sviluppa la propria ricerca soprattutto nel settore dei marcatori molecolari a scopo diagnostico. Ben diversa è invece la Ems Style srl, che nasce per progettare e sviluppare portali web e che ha portato sul mercato Style4Real, un'applicazione per telefoni e tablet che permette di creare un guardaroba digitale personale. La quinta startup innovativa già registrata nella particolare sezione del registro imprese della Camera di Commercio di Verona è Pure Power Fm Marò srl, che progetta e installa motori elettrici con cui azionare aerei leggeri. Altre sei giovani aziende veronesi sono poi in attesa di completare l'iter autorizzativo.

Davide Pyriochos

Accendi
una nuova era
nel mondo
degli impianti
di illuminazione

Stop a grandi cantieri, pericolose demolizioni
e costose ricostruzioni. Scegli Atlantech
per interventi rapidi, sicuri, facili da realizzare
e a basso costo. Nel rispetto dell'ambiente.

Contattaci senza impegno, ti invieremo voci di capitolato,
scheda tecnica completa e DWG del prodotto.

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per offrire una migliore esperienza. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la nostra privacy policy.
Hai accettato l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito